8 marzo, a Cotignola un cortometraggio per raccontare «cosa vuol dire essere donne adesso»

Protagoniste, tra Covid, lavoro, quotidianità e ricerca di dolcezza, 13 donne del comune romagnolo

Per la Giornata internazionale della donna, Cotignola ha pensato di raccontare cosa vuol dire «essere donne adesso a Cotignola, tra Covid, lavoro, quotidianità e ricerca di dolcezza». L’8 marzo uscirà un cortometraggio intitolato All’improvviso, un cioccolatino, documentario che ruota attorno a queste suggestioni.
Il regista è Marco Morandi, già conosciuto ai cotignolesi per la regia di Nella Golena dei morti felici, il docufilm che nel 2017 fu selezionato tra i nove migliori documentari nazionali al Torino Film Festival.
Il regista per «ha realizzato un racconto con protagoniste 13 donne di Cotignola – spiega il Comune romagnolo, che ha pensato a questo mezzo per celebrare l’8 marzo -. È una storia maturata in soli dieci giorni, tra sceneggiature, ricerca delle protagoniste, riprese e montaggio. Ne è uscito un corto di dieci minuti che si presta a diversi piani di lettura».

Il documentario è promosso dall’assessorato alle Pari opportunità del Comune di Cotignola, con la collaborazione di Primola Cotignola e la partecipazione di Cotignola Invita. A partire dall’8 marzo il cortometraggio sarà disponibile sulle pagine social del Comune di Cotignola, di Primola Cotignola, di Cotignola Invita e dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna.