Zona arancio scuro, i quattro comuni del ravennate anticipano le vaccinazioni Over80

Nel weekend sedute vaccinali straordinarie nelle case della salute di Conselice, Massa Lombarda e Castel Bolognese (per Riolo)

Con l’entrata di quattro comuni del ravennate in zona arancione scuro cambiano anche le modalità con cui prosegue la campagna vaccinale anti-Covid.
A Bagnara, Conselice, Massa Lombarda e Riolo Terme da ieri (25 febbraio) sono infatti in vigore le nuove norme più restrittive, alla luce delle quali la direzione generale dell’Ausl Romagna «ha deciso di adottare alcune importanti misure, al fine di massimizzare la protezione della fascia di popolazione Over80, più fragile e quindi più a rischio rispetto alla circolazione del virus».
La vaccinazione degli over 80 residenti nei quattro comuni sarà anticipata «procedendo alla somministrazione nelle giornate di sabato 27 e domenica 28 febbraio all’interno delle strutture sanitarie (Case della Salute) presenti o più prossime alle località» spiega l’Ausl.

Le modalità

La vaccinazione sarà effettuata nel fine settimana dalle ore 9 alle ore 19. «Le persone che avevano già l’appuntamento per eseguire la vaccinazione nei punti distrettuali nelle giornate di sabato 27 e domenica 28 dovranno recarsi in quelle sedi, mentre le persone con in mano una prenotazione più a distanza di tempo dovranno ri-prenotarsi per ricevere la somministrazione del vaccino nelle giornate di sabato o domenica» comunica l’Ausl.

Le sedi vaccinali

La somministrazione del vaccino per gli Over80 che si sono prenotati sarà effettuata nelle seguenti sedi vaccinali:
Casa della Salute di Conselice, (locali ex Radiologia) via Provinciale Selice 10. Nella struttura saranno vaccinati i residenti nel comune di  Conselice over 80.
Casa della Salute di Massa Lombarda, via Resistenza 7. In questa struttura la vaccinazione sarà somministrata agli over 80 residenti a Massa Lombarda e agli over 80 residenti nel comune di Bagnara.
– Casa Della Salute di Castel Bolognese, via Roma 3. In questa sede la vaccinazione sarà somministrata agli over 80 residenti a Riolo Terme.

La fascia di popolazione complessivamente a interessata dalla vaccinazione, corrisponde a circa 2000 persone. Per agevolare il percorso vaccinale all’interno delle sedi sopra indicate, sarà presente personale del volontariato, a cui le amministrazioni pubbliche dei Comuni hanno chiesto la disponibilità.