Inaugurato il “tunnel degli abbracci” alla casa protetta di Castel San Pietro

La struttura consente agli anziani ospiti di avere un contatto in totale sicurezza i propri cari

Alla casa protetta Coccinella di Castel San Pietro arriva il “tunnel degli abbracci”. Nei mesi scorsi nella struttura sono state progettate ed attuate diverse attività per garantire incontri tra residenti e familiari in situazione di sicurezza.
Prima sfruttando gli spazi esterni, poi in una saletta al piano interrato con accesso dedicato ai familiari, per poi passare ad uno step con il familiare all’esterno della struttura e l’anziano all’interno davanti ad un vetro divisorio.
D’ora in poi però familiari e ospiti potranno avere un contatto in sicurezza, grazie ad una struttura gonfiabile, acquistata dall’amministrazione comunale.
Gli appuntamenti con il tunnel degli abbracci saranno sei al giorno da lunedì a venerdì e tre il sabato mattina. Avranno una durata di 30 minuti e tra una visita e l’altra gli operatori si occuperanno di arieggiare gli spazi e di sanificarli.

La struttura è stata inaugurata in mattinata. «È stato emozionante vedere le reazioni degli anziani, tra stupore e curiosità, nonché quelle dei familiari» racconta Samuele Preiata, coordinatore della cooperativa Elleuno che gestisce la casa protetta per conto del Comune.
«l loro sorrisi sono la conferma che questa piccola grande iniziativa donerà alle loro giornate maggiore serenità, rendendo meno pesante l’enorme solitudine vissuta in questo periodo» aggiunge l’assessore alle Politiche per il welfare dei cittadini Giulia Naldi.