Eliminazione della violenza sulle donne, pronto a partire un percorso formativo per la polizia locale

Il progetto era stato accennato in occasione del consiglio comunale straordinario svoltosi il 25 novembre a Imola

Foto di repertorio

Un percorso formativo dedicato agli agenti di polizia locale per meglio riconoscere e combattere la violenza sulle donne. Partirà il 25 gennaio “Vigili” in rete contro la violenza maschile sulle donne, corso gestito da Ausl, Asp e Centri antiviolenza del territorio che si replicherà anche il 28 e 29 gennaio per dare la possibilità al maggior numero di agenti di partecipare.
Il progetto era stato accennato in occasione del consiglio comunale straordinario svoltosi il 25 novembre, giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne.
In quell’occasione, la dottoressa Anna Strazzari, responsabile del Consultorio familiare dell’Ausl Imola e coordinatrice del Tavolo tecnico di contrasto alla violenza di genere, aveva sottolineato come fosse importante «mantenere viva la formazione rivolta agli operatori che si occupano dei temi del maltrattamento contro le donne. Chi opera infatti a stretto contatto con donne che subiscono violenza può correre un duplice rischio: sottovalutare la situazione oppure esserne travolto dal punto di vista emotivo».
Il suo invito è stato colto dal comandante del corpo di polizia locale del Circondario imolese, Daniele Brighi, arrivando all’organizzazione di un percorso formativo online della durata di 4 ore con l’intervento di vari professionisti dedicato specificatamente agli agenti della polizia locale.
Soddisfazione per il progetto è arrivata dall’Asp e dai centri antiviolenza del nostro territorio.