Fausto Gresini, il medico: «Polmoni colpiti duramente. Gravi le sue condizioni, ma è combattivo»

Il dottor Cilloni dell'ospedale Maggiore: «Necessario mantenerlo addormentato quasi sempre per permettere al ventilatore meccanico di funzionare»

«Quando periodicamente viene svegliato, è cosciente e combattivo». Combattivo, come in pista o al paddock. L’ultimo aggiornamento sulle condizioni di salute di Fausto Gresini è arrivato alle 11 di stamattina (21 gennaio).
Le sue condizioni, scrive il Team Gresini, sono «sempre gravi».
Il team manager e campione di motociclismo è ricoverato presso il reparto di terapia intensiva dell’ospedale Maggiore di Bologna dal 30 dicembre, in lotta contro il Covid-19.
«Le condizioni generali di Fausto sono purtroppo ancora gravi – è il referto del dottor Nicola Cilloni -. I polmoni colpiti duramente dalla malattia e da una sovrapposta infezione riescono a dare ossigeno al sangue solo se aiutati dalla macchina per la ventilazione meccanica. È ancora necessario mantenere addormentato quasi sempre Fausto per permettere al ventilatore meccanico di funzionare correttamente. Quando periodicamente viene svegliato, è cosciente e combattivo».

Nella serata di martedì il figlio Lorenzo aveva comunicato che la febbre alta, sopraggiunta nella setata di sabato, se n’era andata. «Babbo sta rispondendo in modo positivo alle cure» aveva aggiunto. La lotta di Fausto continua, con migliaia di appassionati e sportivi a fare il tifo per lui.