Una foto delle riprese alla rocca di Imola
Quali migliori scenografie se non i bastioni e i passatoi delle rocche di Imola e Dozza per un cortometraggio ambientato nel Rinascimento?
Le due fortezze sono state scelte come set per le riprese del corto Il Moro, scritto e diretto da Daphne Di Cinto (che ha recentemente interpretato un ruolo in Bridgerton, la serie del momento).
L’opera porta alla luce la figura di Alessandro de’ Medici, protagonista di un’importante pagina della storia italiana. Figlio di papa Clemente VII e di una donna nera serva in casa Medici, Alessandro diventa il primo duca di Firenze e tra i primi afrodiscendenti a ricoprire un ruolo politico di rilievo già nell’Italia rinascimentale. Protagonisti Paolo Sassanelli (vincitore Nastro d’Argento per “Song’e Napule”), Alberto Malanchino (Doc – Nelle Tue Mani) e l’esordiente Andrea Melis.
La produzione del cortometraggio è affidata a Onda Film e la colonna sonora originale è curata da Lorenzo Tronconi, finalista di Italia’s Got Talent 2019.
«Comune di Imola e la Fondazione Dozza città d’arte, con il Comune di Dozza, hanno reso possibile la realizzazione del film, in un periodo particolarmente delicato per l’intero Paese – commentano dalla casa di produzione Onda Film – mostrando apertura e positività verso il futuro»
Le riprese fra Imola e Dozza, iniziate lo scorso fine settimana, si concludono oggi.
«La nostra rocca si conferma luogo di grande interesse e fascino, anche da un punto di vista cinematografico – sottolinea Giacomo Gambi, assessore alla Cultura di Imola.