Polveri sottili ancora sopra i limiti, misure d’emergenza fino a mercoledì 20

A Imola divieto di circolazione dei diesel fino a euro 4 (compreso). Vietata la combustione all'aperto

Traffico sulla via Emilia. Foto di repertorio

La qualità dell’aria non migliora. Ed ecco che le misure emergenziali del Piano Aria vengono prorogate fino a mercoledì 20 gennaio. Nei comuni dell’agglomerato urbano di Bologna, tra cui Imola, i valori di Pm10 nell’aria, rilevati dalle centraline Arpae, hanno fatto scattare la proroga delle limitazioni più restrittive.
Nel weekend i valori nelle centraline di Imola (viale De Amicis) e Ravenna hanno fatto segnare valori in fascia gialla, ma comunque fuori dai limiti previsti dal piano regionale per la qualità dell’aria.

Nel dettaglio le misure emergenziali prevedono le limitazioni alla circolazione estese anche ai veicoli fino a euro 4 diesel compreso. Stop agli impianti a biomassa per uso domestico fino a 3 stelle (comprese) in presenza di impianto alternativo e l’obbligo di abbassamento del riscaldamento fino a di 19° C nelle case e 17° C nei luoghi di attività produttive e artigianali. Scattano anche i divieti di combustione all’aperto (falò, barbecue, fuochi d’artificio, ecc…), di sosta con il motore acceso per tutti i veicoli, di spandimento liquami zootecnici senza tecniche ecosostenibili e, infine, il potenziamento dei controlli sulla circolazione dei veicoli nei centri urbani.