Passerella ciclopedonale sul Sillaro a Castel San Pietro. Foto di repertorio
Il territorio del circondario imolese punta sempre di più sul cicloturismo. Mentre proseguono i lavori per la Mordano – Castel del Rio (ciclovia del Santerno), i Comuni di Castel San Pietro e Casalfiumanese hanno siglato un accordo per la redazione congiunta di uno studio di fattibilità tecnico ed economico per la realizzazione di una pista ciclabile lungo la valle del Sillaro.
Un primo passo per la realizzazione di quest’opera, con i rispettivi consigli comunali dei due enti che hanno approvato la redazione del piano nelle ultime sedute riunitesi prima della fine del 2020. «La stesura del progetto – spiega il Comune di Casalfiumanese in una nota stampa – renderà possibile ai due Comuni di partecipare ad eventuali bandi di finanziamento sovracomunali per velocizzare e supportare la realizzazione di un’opera che potrebbe rappresentare un’opportunità di sviluppo per tutto il circondario imolese».

Tinti (Castel San Pietro): «Valorizzerà l’intera valle»

«Questo accordo rappresenta il punto di partenza per l’avvio di un progetto di valorizzazione dell’intera valle del Sillaro, che andrà ad esaltarne le peculiarità ambientali e paesaggistiche – spiega il sindaco di Castel San Pietro, Fausto Tinti –. La pista ciclabile che abbiamo in mente permetterà una fruizione più agevole del nostro bellissimo territorio da parte dei residenti nei due comuni e fungerà da straordinaria attrazione per quei turisti, sempre più numerosi, che amano la natura e le escursioni in bicicletta o a piedi». L’attratti9vità del nostro territorio per i cicloturisti non è notizia degli ultimi giorni: migliaia le persone rimaste stregate dalle immagini delle colline di Imola e dintorni durante il Mondiale di ciclismo.
Entrando nel merito del percorso, Tinti spiega che «il tragitto si estenderà dall’altezza della passerella della Fegatella, all’interno del parco del Lungo Sillaro, fino ai confini sud del nostro comune in prossimità del ponte della Mingardona. Il progetto è condiviso dall’amministrazione comunale di Casalfiumanese perché all’interno del tracciato rientra anche la frazione di San Martino in Pedriolo».

Poli (Casalfiumanese): «Il territorio punta sul turismo in bicicletta»

«Con la realizzazione della ciclovia del Santerno, – è il commento della sindaca di Casalfiumanese, Beatrice Poli – questo ulteriore progetto andrebbe a completare una visione di territorio che punta sulla bicicletta come elemento per farsi conoscere. La vallata del Sillaro offre tipicità tutte da scoprire. La condivisione con il comune di Castel San Pietro ci permette di ragionare su un progetto che aldilà dei confini comunali vuole dare nuova linfa alla vallata del Sillaro nella sua interezza».