Mercato di Natale, Fiorita e negozi aperti fino alle 21. Tinti: «Riprendiamoci il Natale»

Domenica 6 e martedì 8 il centro di Castel San Pietro si anima. Il sindaco: «Ricordiamo però le regole»

Con il passaggio dell’Emilia-Romagna in fascia di rischio gialla, domenica 6 dicembre il centro di Castel San Pietro è pronto a rilanciare lo shopping, favorendo le piccole attività. Come annunciato dal Comune castellano, i negozi potranno rimanere aperti fino alle ore 21. Ovviamente nel rispetto delle regole di distanziamento e obbligo di mascherina.
«Si potrà passeggiare tranquillamente nel centro chiuso al traffico» spiegano dal municipio.

«Cominciamo a celebrare le feste natalizie nel nostro centro commerciale naturale – sottolinea il sindaco Fausto Tinti -, valorizzando i nostri negozi di vicinato e i banchi del nostro mercato tradizionale. Riprendiamoci il Natale, senza dimenticare di aiutare chi è più in difficoltà e ricordando le tre regole d’oro che ci accompagneranno ancora per molto tempo: igiene delle mani, mascherina sempre su naso e bocca e rigoroso distanziamento».

Anche martedì 8 dicembre negozi aperti, con un mercato straordinario di Natale (con le stesse bancarelle del mercato tradizionale del lunedì dalle 8 alle 20).
Così come al mercato del lunedì, la polizia locale effettuerà controlli sul rispetto da parte di operatori e avventori delle regole di contenimento del contagio, cioè distanziamento, mascherina e sanificazione delle mani. Alle 17.30 inoltre in piazza XX Settembre la Fiorita dell’Immacolata dei vigili del fuoco. Tuttavia la cerimonia quest’anno non sarà aperta al pubblico e si terrà con la sola presenza del sindaco Fausto Tinti, del parroco don Gabriele Riccioni, dei vigili del fuoco che collocheranno la corona di fiori sulla statua della Beata Vergine del Rosario e l’omaggio dell’Associazione carabinieri.