“Compra #inBassaRomagna”, la campagna dei Comuni per rilanciare il commercio locale

L'obiettivo? «Lanciare un messaggio a sostegno degli acquisti e della fruizione dei servizi della Bassa Romagna»

“Compra, mangia, vivi #inBassaRomagna”. È il messaggio cardine della campagna di comunicazione lanciata dall’Unione dei Comuni della Bassa Romagna per rilanciare e incoraggiare le attività commerciali dei nove Comuni, duramente colpite dalla pandemia.

«La campagna – spiegano dall’Unione – è frutto di un lavoro condiviso che ha coinvolto le amministrazioni comunale, le associazioni di categoria e le reti di impresa». L’obiettivo? «Lanciare un messaggio a sostegno degli acquisti e della fruizione dei servizi della Bassa Romagna, cardine della tenuta e della ripresa economica». L’invito vuole riconoscere e valorizzare l’importanza dei negozi di vicinato che in questi mesi di crisi hanno rappresentato un prezioso supporto ai cittadini, complice anche il divieto di uscire dal territorio comunale che ha a conoscere nuove realtà commerciali sotto casa.

«Oggi abbiamo il dovere di fare tutto quanto possibile per sostenere le attività commerciali di prossimità – sottolinea Davide Ranalli, referente per l’Unione delle Attività economiche -. Questa campagna rappresenta un invito accorato a tutti i cittadini affinché per i loro acquisti si rivolgano a esercenti, bar, ristoranti, artigiani locali». Esigenza condivisa anche da Confcommercio Ascom, Confesercenti, Confartigianato e Cna: «I negozi, i pubblici esercizi e le attività artigianali rappresentano una autentica rete dei servizi ai cittadini».