Saldi posticipati di un mese, si inizia il 30 gennaio

La Regione: «Una misura necessaria per dare un po’ di respiro alle imprese commerciali»

Foto di repertorio 2019. Isolapress

I saldi iniziano un mese più tardi. Partirà infatti dal 30 gennaio 2021 il periodo degli sconti in tutta l’Emilia-Romagna.
«Una misura necessaria per dare un po’ di respiro alle imprese commerciali, in particolare i negozi di abbigliamento e calzature, alle prese con le gravi difficoltà legate alla pandemia e alle conseguenti misure restrittive imposte a tutela della salute dei cittadini» comunicano da viale Aldo Moro.

La decisione è arrivata dopo l’incontro tra Regione e rappresentanti degli enti locali, delle organizzazioni di consumatori, delle associazioni del settore e dei sindacati. Con lo spostamento della data dei saldi, slitterà anche il divieto di vendite promozionali che non scatterà più quindi dal 6 dicembre.
«Nei trenta giorni precedenti, ovvero dal 30 dicembre, previo passaggio in assemblea legislativa, sarà sospeso il divieto di effettuare le vendite promozionali dei seguenti prodotti: abbigliamento, calzature, biancheria intima, accessori di abbigliamento, pelletteria e tessuti per abbigliamento e arredamento» spiega la Regione.