Casalfiumanese, un reparto del Sant’Orsola sarà dedicato all’infermiere Sergio Bonazzi

59 anni, trent'anni nel policlinico bolognese, è venuto a mancare sabato 28 a causa del Covid-19

Sergio Bonazzi. Foto Policlinico Sant'Orsola

«Sergio Bonazzi era un’istituzione al policlinico». Residente a Casalfiumanese, 59 anni, trenta passati al Sant’Orsola, dove era impiegato presso la Cardio-Anestesia pediatrica, Sergio Bonazzi è scomparso nella mattinata di sabato 28 novembre, a causa del Covid, come annunciato proprio dal Sant’Orsola.
«Quando è stato riaperto il padiglione 25 per curare i pazienti nella terapia intensiva Covid – spiegano dal policlinico di Bologna – aveva seguito i colleghi, in quello stesso reparto dove ha lavorato per anni prima del trasferimento nel più moderno polo Cardio-Toraco-Vascolare».

La sua scomparsa ha lasciato un vuoto significativo tra colleghi e amici, tanto che la direzione ospedaliera del Sant’Orsola ha deciso di intitolargli la Covid Intensive Care, la nuova terapia intensiva del Padiglione 25, realizzata questa estate per fronteggiare la seconda ondata. «Per ricordare Sergio, il suo impegno, la sua dedizione e quella di tutti gli operatori che come lui stanno combattendo contro il virus» annuncia Chiara Gibertoni, direttore generale del policlinico.