Giornata contro la violenza sulle donne, le iniziative in Bassa Romagna

Ecco tutte le iniziative per il 25 novembre messe in campo dall'Unione dei Comuni

Uno dei volti della campagna Basta uno sguardo

Quest’anno le iniziative saranno limitate a causa delle norme vigenti, «ma non si è in ogni caso voluto rinunciare a dare il giusto valore a questa ricorrenza». L’Unione dei Comuni della Bassa Romagna metterà comunque in campo una serie di iniziative per ricordare la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne che ricorre il 25 novembre.

Quest’anno è stata lanciata la campagna di sensibilizzazione “Basta uno sguardo” , è stato realizzato un video , già condiviso sulle pagine social dell’Unione e dei Comuni con l’obiettivo di lanciare il messaggio che “basta uno sguardo”, in un anno in cui le parole sono nascoste dietro le mascherine, per dire tante cose.
Al Parco del Loto a Lugo  si terrà in forma ridotta la annuale celebrazione in memoria delle vittime di femmincidio della Bassa Romagna, organizzata in collaborazione con Demetra – Donne in aiuto di Lugo.
Presso il parco è presente infatti il monumento commemorativo delle vittime di femminicidio in Bassa Romagna , che vedrà quest’anno purtroppo l’installazione di un nuovo giglio in memoria di Elisa Bravi.
Infine nella serata del 25 novembre, il Consiglio dell’Unione, convocato online e accessibile in streaming pubblico, si aprirà con una riflessione sul tema.

Le iniziative Comune per Comune

Ad Alfonsine saranno allestiti banchetti di sensibilizzazione, con la possibilità di acquistare una mascherina rossa confezionata da volontarie per il centro antiviolenza Demetra di Lugo. Sarà posta un’installazione simbolica in piazza Gramsci e saranno inaugurate due nuove panchine rosse nelle frazioni di Filo e Longastrino.
Bagnacavallo alle 16.30 a Palazzo Vecchio un omaggio alla panchina rossa donata da Demetra, Cgil e Anpi (sabato 28 novembre omaggio alle panchine rosse delle frazioni: alle 14.30 al centro civico di Glorie e alle 15.30 in piazza Tre Martiri a Villanova).
Bagnara di Romagna sarà predisposto un punto sotto al portico del Comune presso il quale i cittadini di passaggio potranno lasciare un nastro rosso come segno simbolico contro la violenza di genere.
Conselice  verrà allestita la vetrina della biblioteca su via Garibaldi con titoli inerenti al tema della violenza di genere. I libri potranno essere prenotati attraverso il prestito a domicilio.
Cotignola il 25 novembre dalle 16 alle 17 alla Scuola Arti e Mestieri ci sarà il laboratorio di creta per bambini dai 5 anni in su “Tra le mani a più mani, per le mani a due mani”, (prenotazione obbligatoria allo 0545 908812).
Fusignano si terranno letture per bambini sul rispetto e la bellezza delle diversità sulla pagina Facebook della biblioteca e sarà inaugurata una panchina rossa a Rossetta.
Nel comune di Lugo  saranno inaugurate due nuove panchine rosse nelle frazioni: una a Voltana a cura della locale Consulta, e una a Bizzuno, realizzata da Riccardo e Niccolò del progetto “Pane, autismo e cioccolato”.
Sant’Agata sul Santerno  dal terrazzo del municipio sarà esposta una coperta rossa, fatta a mano, simbolo sia di protezione, sia di unione e collaborazione.

Tra le iniziative organizzate dall’associazione Demetra, ci sono quattro appuntamenti online di approfondimento e sensibilizzazione, aperti a tutti: lunedì 23 novembre dalle 15 alle 17 “Il ruolo dei consulenti tecnici d’ufficio e la Pas nella vittimizzazione istituzionale delle donne e dei minori”; venerdì 27 novembre dalle 15.30 alle 17 “Se le donne chiedono giustizia: la vittimizzazione secondaria”; lunedì 30 novembre dalle 15 alle 16.30 “Dacci oggi il nostro sessismo quotidiano: stereotipi ed hate speech nella giunga del web”; mercoledì 2 dicembre dalle 15 alle 17.30 “Uomini e donne: relazioni inquiete”.
Tutte le iniziative non prevedono la partecipazione di pubblico in presenza.