Le Biancoverdi medagliate ai recenti campionati individuali di Napoli
Sul calendario della Ginnastica Biancoverde Imola c’è una data cerchiata in rosso. Da anni. Una data che è un traguardo e un ritorno. Domenica 22 le ginnaste imolesi hanno la possibilità di tornare nel massimo campionato nazionale (A1) dopo i fasti di quasi 15 anni fa. Un’impresa l’anno scorso sfiorata e sfiorita all’ultimo, decisivo step.
Stavolta le giovani ginnaste guidate dai tecnici Zuffa e Gatti saranno di scena alle Final six di Napoli con i riflettori puntati addosso.
Non solo per i risultati individuali ottenuti due weekend fa (leggi qui), ma in virtù del primo posto conquistato al termine della regular season di A2.
La squadra tutta Made in Imola tenterà l’accesso alla finalissima di domenica mattina, passando da prima del girone (contro Ginnastica Reale Torino e Olos Gym 2000 Roma) o da migliore seconda dei due gironi. Basterà infatti essere tra le migliori tre squadre per punteggio per guadagnare la promozione in A1.
Gamba, ragazze!

Come funzionano le finals: gironi e scontri diretti

Le migliori 6 squadre maschili e le 6 femminili, sulla base della classifica di regular season, si sfideranno da sabato 21 con le semifinali. Nei due gironi delle donne strapperanno il pass per la finalissima le vincenti dei gruppi più la miglior seconda per punteggio tecnico.
Ad ogni attrezzo si sfideranno due ginnasti per ogni società con scontri diretti. Il ginnasta con il punteggio più alto guadagnerà 3 punti speciali, quello con il secondo 2, il terzo otterrà 1 punto. Seguiranno nel successivo “triello” i secondi ginnasti di ciascuna squadra. Quindi al massimo ciascuna partecipante potrà ottenere 6 punti ed il punteggio massimo della gara sarà di 24.
Domenica mattina, la Finalissima della Serie A2 tra le tre migliori società di uomini e donne che si saranno imposte nella semifinale del giorno precedente, conquistando la promozione in A1.
Da decidere, dunque, il 22 novembre, ci sarà soltanto chi vince il titolo 2020 della seconda categoria.
La gara sarà trasmessa in sintesi e in differita sul canale YouTube della Federginnastica.