Caso torri faro, sconfitta a tavolino per l’Imolese. «Presenteremo ricorso»

Il giudice sportivo ha deliberato lo 0-3 in favore del SudTirol

Isolapress

Il giudice sportivo si è pronunciato. E, come previsto, non è arrivata una buona notizia per l’Imolese.
Il giudice Pasquale Marino ha deliberato di assegnare la vittoria per 3-0 a tavolino al SudTirol. La vicenda è ormai nota: una delle nuove torri faro del Romeo Galli non si accende, «per un problema con l’impianto della tribuna» rivela il Comune. Macchiando il ritorno a Imola della società del presidente Spagnoli.
La gara dopo 45 minuti dopo l’orario di inizio previsto, come da regolamento, era stata sospesa.
Tra le motivazioni che hanno portato il giudice a questo pronunciamento, si legge che «dagli atti ufficiali, emerge la responsabilità della società in ordine al mancato svolgimento della gara», considerando che «sussiste l’obbligo della società ospitante di creare tutte le condizioni per garantire il regolare inizio e svolgimento della gara».

La stessa Imolese ha annunciato, dopo il verdetto, che «intende presentare ricorso» contro la sconfitta.