Carrozzine in pedana, la Schermistica Lughese lancia il nuovo progetto paralimpico

L'iniziativa è stata presentata alla presenza dell’atleta paralimpico Emanuele Lambertini

Inizia una nuova avventura per la Schermistica Lughese. La società di Lugo ha infatti dato il via ad un nuovo progetto paralimpico. Allenamenti e gare per atleti paralimpici si aggiungo alle proposte della società lughese.
La nuova proposta sportiva è stata presentata ieri, martedì 21 ottobre, in conferenza stampa dal vicesindaco con delega allo sport Pasquale Montalti, dal presidente della Schermistica Lughese Raffaele Clò, dal presidente di Sfera Roberto Rava, dal presidente Avis Lugo Adolfo Zaccari e dal consigliere nazionale della Federazione Italiana Scherma, Alberto Ancarani. Era inoltre presente l’atleta paralimpico Emanuele Lambertini.

«Per la scherma paralimpica nel corso di questa stagione verrà utilizzata una pedana fornita in comodato d’uso gratuito dalla Federazione Italiana Scherma – spiega il Comune di Lugo -, ma la Schermistica Lughese si sta già attrezzando per avere una pedana tutta sua per il futuro». A questo scopo è già partita una raccolta fondi per acquistarne una nuova, unitamente a due apposite carrozzine.

«La Schermistica Lughese si dimostra ancora una volta tra le eccellenze del nostro territorio – ha dichiarato l’assessore Montalti -. Le attività di scherma paralimpica daranno una grande opportunità a tutti gli atleti e a chiunque voglia avvicinarsi allo sport. Non possiamo che essere orgogliosi di vedere realizzato a Lugo questo bellissimo e prezioso progetto».