Tecnologia, creatività, capacità informatica e soprattutto tanto spirito natalizio. Sono questi gli ingredienti di “Natale trepuntozero”, il concorso a premi organizzato dalla Pastorale giovanile della Diocesi di Imola per gli studenti delle scuole superiori del territorio.

Il tema? «Il senso più profondo del Natale, cioè il significato che riveste l’incarnazione del Figlio di Dio», come si legge sul bando pubblicato sul sito upgimola.wordpress.com.
«Il lockdown ha obbligato studenti e insegnanti della diocesi di Imola a rimanere lontani dalle loro aule scolastiche – spiegano gli organizzatori -. In questo contesto, si può comprendere come oggi la tecnologia e l’informatica siano strumenti dal ruolo sempre più centrale. La tecnologia è però anche creatività e sperimentazione, nonché possibilità di espressione di idee e un nuovo modo per fare esperienza del reale».

Come funziona il concorso: come partecipare

Da soli o in piccoli gruppi (al massimo 5 persone), si dovrà elaborare un video (formati avi, mp4, wmv, mpeg, mov) o una presentazione Power Point (formati pps, ppsx, ppt, pptx) dalla durata massima di un minuto, e rispettando i diritti di copyright, da inviare entro il 15 dicembre alla email upgimola@gmail.com.
L’iscrizione, sempre sul sito della Pastorale giovanile, dovrà essere effettuata entro il 7 novembre.
Il video è da spedire con WeTransfer o con un servizio cloud (Google Drive, One Drive, Dropbox), nel momento della consegna dovrà essere allegato anche la scheda di presentazione del lavoro, scaricabile dal sito della Pastorale giovanile, contenente una breve relazione di quanto realizzato. Una qualificata commissione valuterà i video realizzati che saranno poi pubblicati sul sito della Pastorale giovanile e sul nostro sito. Saranno premiati i primi tre classificati nelle due categorie del concorso: junior, dalla prima alla terza superiore; e senior, quarte e quinte. A tutti sarà comunque rilasciato un attestato valido ai fini dei crediti scolastici. Il giorno e le modalità di premiazione verranno comunicati prossimamente.