L’Imolese versione “ammazza-grandi” si impone sul Carpi

Rondanini e Pilati regalano il secondo successo stagionale ai rossoblù

Quale miglior modo di riprendersi dalla sconfitta con la FeralpiSalò se non battere il quotatissimo Carpi?
Il secondo successo in campionato dell’Imolese arriva al Gavagnin-Nocini di Verona, contro il quotato Carpi. Sotto il diluvio veneto, i rossoblù passano in vantaggio al primo vero affondo grazie ad un tiro di Rondanini dal limite deviato da un difensore avversario.
Al 23′ palo centrato dalla zuccata di Carini.

In avvio di ripresa aumenta la pioggia e la convinzione degli avversari. Gli ospiti trovano il pareggio infatti al 59′ con una staffilata di Giovannini dai 16 metri.
Dieci minuti più tardi Torrasi centra la traversa.
Tre giri di lancette più tardi arriva la seconda rete romagnola con il gioiello su di punizione di Pilati, complice l’estremo difensore avversario Rossini. Brivido finale all’88 con la punizione di Maurizi dal limite ed il riflesso da applausi di Siano che trattiene la sfera in due tempi quasi sulla linea di porta.

L’Imolese sale a sette punti in classifica, merito di due vittorie e un pareggio, dopo quattro giornate. Tutto un altro inizio rispetto alla scorsa stagione, in cui alla quarta i rossoblù avevano un solo punto.

Imolese – Carpi: 2-1
Marcatori:
16’ Rondanini (I), 59’ Giovannini (Ca), 71’Pilati (I)

Imolese Calcio 1919: Siano, Pilati, Rinaldi, Carini, Rondanini (78’Boccardi), Torrasi, Provenzano, Lombardi (54’Masala), Ingrosso, Polidori (78’D’Alena), Stanco (70’Ventola). A disp.: Rossi, Angeli, Cerretti, Della Giovanna, Tonetto, Mele, Alboni, Sall. All.: Roberto Cevoli
Carpi: Rossini, Varoli, Carletti (68’Bellini), Maurizi, Martorelli (51’Giovannini), Sabotic, Ghion, Bayeye (77’Marcellusi), Fofana, Venturi, Biasci. A disp.: Pozzi, Danovaro, Ferrieri, Varga, Ferri, Sassi, Offidani, Gozzi, Ridzal. All.: Sandro Pochesci