Mascherine e assembramenti, controlli della polizia locale anche sugli autobus

«Facciamo appello per una maggiore attenzione, anche alle famiglie perché promuovano il rispetto delle nuove regole»

I controllori Tper si occupano dei biglietti, gli agenti controllano mascherine e assembramenti. Sugli autobus a Castel San Pietro anche la polizia locale scende in campo, con particolare attenzione agli autobus “scolastici”.

«Questa settimana abbiamo iniziato i controlli sul rispetto delle misure per contenere il contagio da Covid-19 sugli autobus che circolano nelle aree urbane del nostro territorio – spiega il comandante Marocchi -. I nostri interventi sono programmati una volta alla settimana, la mattina a partire dalle ore 7 e nel pomeriggio, e riguardano l’autobus 114 e tutti quelli scolastici. Oltre alla fermata principale in piazza Martiri Partigiani, siamo intervenuti in via Scania, in viale Terme e a Osteria Grande».
Nella prima giornata, in tutto sono stati 32 mezzi controllati dagli agenti della locale.

«Purtroppo abbiamo riscontrato comportamenti pericolosi soprattutto da parte di gruppi di ragazzi – prosegue Marocchi -. La prima volta abbiamo fatto loro una semplice ammonizione, ma la seconda saremo costretti a passare alle sanzioni. Facciamo appello per una maggiore attenzione e al senso di responsabilità, anche alle famiglie perché promuovano il rispetto delle nuove regole».
Proprio nella giornata di ieri è stato comunicato dall’Ausl Imola un caso di positività al Covid-19 in un alunno dell’alberghiero Scappi di Castel San Pietro (leggi qui la notizia).