Imola, a ottobre la biblioteca mette in mostra i suoi tesori

Il primo appuntamento è dedicato a Giuseppe Scarabelli, «moderno cittadino imolese e del mondo»

L'interno della Biblioteca comunale di Imola

Torna alla biblioteca comunale (Bim) la rassegna annuale che prende il titolo Tesori della Biblioteca, ciclo di incontri alla scoperta di opere e documenti che fanno parte della memoria storica della città.

Il primo appuntamento, che si svolgerà domani (sabato 10 ottobre) alle 17, vedrà ospite Stefano Mariani, geologo e dottore di ricerca in Scienze della Terra dell’università di Bologna. Protagonista dell’incontro, a 200 anni dalla nascita, sarà il geologo e archeologo Giuseppe Scarabelli, “moderno cittadino imolese e del mondo”.
Per l’occasione è stata inoltre prorogata al 10 ottobre la possibilità di visitare il percorso espositivo Giuseppe Scarabelli 1820-2020, al primo piano della biblioteca, che propone alcuni documenti originali conservati nel fondo dello scienziato imolese.



Il secondo appuntamento si svolgerà sabato 24 ottobre alle 17. Silvia Urbini, storica dell’arte e curatrice della mostra L’impronta del reale. William Henry Fox Talbot alle origini della fotografia, ci parlerà di un prezioso e antico dagherrotipo, conservato presso la Biblioteca Comunale di Imola.

Il terzo appuntamento si terrà venerdì 6 novembre 2020, alle 18 e avrà come titolo Fra cucina e biblioteca. Lo storico Massimo Montanari, direttore del master europeo in Storia e cultura dell’alimentazione e autore di numerosissimi libri in materia, prendendo spunto dai libri conservati in Bim, ci parlerà di testi di grande importanza per lo studio della storia dell’alimentazione e del gusto.



Sul sito della Bim – Biblioteca comunale di Imola tutti i dettagli degli appuntamenti e le regole per l’accesso