Il presidente del Comitato olimpico Bach: «Mondiale Imola modello per future manifestazioni»

Il numero uno del Cio era presente ieri in autodromo. «Organizzare mondiale in 20 giorni è un record»

Il presidente del Cio Bach [a dx] con il neo campione del mondo Alaphilippe

Organizzare un Mondiale in 20 giorni «è un miracolo e dimostra l’efficienza del sistema sportivo dell’Italia». Il complimento più bello agli organizzatori del Mondiale di ciclismo di Imola è arrivato dal presidente del Comitato olimpico internazionale (Cio) Thomas Bach.
«L’Italia ha realizzato un nuovo record olimpico: l’organizzazione dei Mondiali in tempi record» ha affermato il numero uno delle Olimpiadi, presente ieri in autodromo per la gara in linea maschile vinta dal francese Alaphilippe.

Bach è rimasto sicuramente impressionato dalla macchina organizzativa mossa da Selleri e Pavarini, di concerto con istituzioni, sponsor, volontari e federazioni. Tanto da definire il Mondiale di Imola «modello per le future manifestazione sportive».


Leggi anche: Le salite, il trionfo, il pubblico. Le foto dell’ultima giornata del Mondiale di Imola


La premiazione del Mondiale. Isolapress