Rientra lo sciopero, inizia a Padova l’avventura dell’Imolese

Alle 15 il fischio d'inizio della terza stagione in serie C dei rossoblù

Le nuove maglie dellImolese

Si accendono i riflettori sulla stagione dell’Imolese. Si accendono all’Euganeo di Padova, dove la formazione di Cevoli è attesa da una trasferta tutt’altro che semplice.
Alle 15 di domani (domenica 27 settembre) la terza avventura dei rossoblù in Serie C parte dal domicilio di una delle formazioni più quotate della categoria: il Padova di Mandorlini.

Nella formazione biancoscudata militano due volti noti in riva al Santerno: Ivan Rondanini e uno dei protagonisti della prima, spettacolare stagione in C dell’Imolese, Saber Hraiech.
Si giocherà quindi, anche se l’effettivo inizio del campionato è stato in dubbio fino all’ultimo. La partita stavolta si è giocata ai tavoli della Lega Pro, con l’Associazione calciatori che aveva proclamato uno sciopero per protestare contro le norme di recente introdotte dalla federazione. Sciopero rientrato, dopo una vera e propria trattativa sindacale.

Tornando al calcio giocato, «abbiamo lavorato bene in questi 40 giorni, i ragazzi non hanno mai fatto mancare impegno, dedizione e anche le giuste dosi di grinta ed entusiasmo – sono le parole della vigilia di mister Cevoli -. Sappiamo che non sarà una partita facile ma il nostro è un gruppo coeso che ha tutte le carte in regola per giocare le proprie chances su ogni campo e contro ogni avversario».

I CONVOCATI

Portieri: Nannetti, Rossi, Siano
Difensori: Angeli, Boccardi, Carini, Cerretti, Ingrosso, Mele, Pilati, Rinaldi, Rondanini, Tonetto
Centrocampisti: Alboni, D’Alena, Lombardi, Masala, Provenzano, Torrasi
Attaccanti: Mattiolo, Morachioli, Polidori, Sall, Ventola