Tentativi di truffa per il pagamento della Tari, il Comune: «Non pagate e chiamate forze dell’ordine»

«Il pagamento non avviene mai direttamente a operatori che si presentano a casa»

211
Foto di repertorio

“Signora apra, mi deve dare i soldi della Tari”. A Lugo proseguono le segnalazioni di tentate truffe ai danni di anziani. «In particolare – spiega il Comune – alcuni sedicenti operatori del Comune stanno chiedendo soldi ai cittadini per il pagamento della Tari. Il Comune comunica che si tratta appunto di una truffa e invita la popolazione a non dare alcuna somma a chi si presenta a casa con questa motivazione e segnalare tempestivamente l’episodio alle autorità».
La Tari infatti viene pagata utilizzando il Modello F24 che verrà recapitato nella bolletta inviata via posta ai cittadini nei prossimi giorni.
«Il pagamento non avviene mai direttamente a operatori che si presentano a casa» mette in guardia il Comune di Lugo.