Dozza, la palestra di Toscanella intitolata ad una giovane vittima della strage di Bologna

L'edificio, collocato presso la scuola media, sottoposto a lavori di riqualificazione da 740mila euro

171

Un inizio di anno scolastico doppiamente speciale a Dozza. Oltre ad essere il ritorno in classe dopo sei lunghi mesi, oggi (lunedì 14 settembre) si è tenuta una cerimonia simbolica presso  la palestra comunale di Toscanella collocata nel plesso della scuola media Aldo Moro.
L’edificio è stato sottoposto negli scorsi mesi a lavori di riqualificazione per un importo complessivo di 740mila euro (interamente finanziato con contributo statale edilizia scolastica). L’intervento ha reso l’impianto «più funzionale all’utilizzo sia da parte degli alunni della Scuola che da varie associazioni sportive» spiegano dal Comune di Dozza.

L’inaugurazione è stata un momento speciale: l’amministrazione comunale ha infatti deciso di intitolare la palestra a Manuela Gallon, 11 anni, vittima della strage alla stazione di Bologna. Alla cerimonia, oltre alle autorità civili e religiose, ha preso parte anche il fratello di Manuela, Fabio.
«Abbiamo ritenuto significativo, a 40 anni dalla strage alla stazione di Bologna, intitolare la palestra della nostra scuola media a Manuela Gallon, perché nel settembre del 1980 avrebbe iniziato proprio le scuole medie – spiega il sindaco di Dozza, Luca Albertazzi -. Voglio ricordare che anche l’asilo nido comunale è dedicato a Angela Fresu, morta a tre anni nella medesima strage».