Rissa in strada a Lugo, «ma nessuno ha chiamato le forze dell’ordine»

Il sindaco Ranalli: «Fatto gravissimo, ma bisogna segnalare l'accaduto e non spettacolarizzarlo sui social»

436
Carabinieri di Lugo. Foto di repertorio

Ha fatto molto discutere nelle ultime ore un episodio accaduto a Lugo e poi rimbalzato sui vari gruppi social cittadini grazie al tam-tam del web. Un utente ha infatti postato nel pomeriggio di martedì 11 agosto un video che ritraeva due persone di colore venire alle mani in pieno giorno, per motivi ancora in corso di chiarimento.
«Un fatto gravissimo, che condanno senza remora perché contro ogni più semplice principio di civiltà e legalità» ha commentato il sindaco di Lugo Davide Ranalli.
Ma se da un lato polizia locale, polizia di Stato e carabinieri si sono messi al lavoro per identificare i due protagonisti della rissa, il primo cittadino lughese sottolinea come alle forze dell’ordine sia giunta alcuna segnalazione di questo fatto.

«Questo significa una sola cosa – aggiunge Ranalli -. Che qualcuno ha certamente assistito a questo episodio, che qualcuno ha certamente girato un video a testimonianza del fatto, ma quel qualcuno non ha certamente pensato di avvisare le forze dell’ordine. E quest’ultima era l’unica cosa da fare».
Il sindaco poi lancia un appello ai propri concittadini: «
Quando si assiste a episodi di questo tipo bisogna segnalare l’accaduto, non spettacolarizzarlo sui social».

Il video, girato da un automobilista di passaggio con il cellulare, è stato rimosso.