Numeri da pandemia

142

Lo hanno detto, finalmente, giornalisti e storici ben noti, prima Federico Rampini e poco dopo Paolo Mieli. Che cosa? Che i numeri assoluti sulla pandemia riferiti ai singoli Paesi non hanno senso. E invece per giorni, per mesi e ancora oggi si è udito il grido di orrore che ha visto in primo piano gli Stati Uniti, con frasi ripetute, come nuovo record di infezioni, numero più alto al mondo di morti, crescita incontrollata di positivi, paese più colpito ecc. Sorge il dubbio che molti italiani ignorino nozioni minime di demografia. Noi siamo più di 60 milioni, gli Stati Uniti 331 milioni abbondanti: fra cinque e sei volte più di noi! E’ ovvio e banale che i morti siano là in assoluto molto più numerosi. Quale l’origine del fuorviante modo di osservare? Ai tempi della guerra fredda si sarebbe potuto pensare senza esitazione ad un atteggiamento antiamericano. Ma oggi? Colpa della superficialità in primo luogo, non solo di chi legge o ascolta ma anche di chi scrive o riferisce, che ha pensato bene che fare un semplice calcolo fosse spreco di tempo. Ma guardiamo ai dati più recenti, su Worldmeter, facilmente rintracciabile sul web. Si tratta di un sito di buona reputazione che fornisce dati statistici in tempo reale. La tabella, sempre aggiornata, riporta sul Covid-19 numerose tipologie di dati. Concentriamoci sulla situazione più semplice. Consideriamo la prima riga in alto, dove compare in azzurro yesterday (dati di ieri) e la seconda riga, in grigio All (tutto il mondo). Clicchiamo su tali voci. Poi andiamo alla colonna Total Deaths (n° totale di morti). Compariranno i dati, dal paese con più morti a quello con meno morti. Gli Stati Uniti sono primi, con un numero assoluto di morti pari a 143.289 (20 luglio). L’Italia ne ha 35.045. Certamente 143.000 è numero molto più grande di 35.000. Spostiamoci ora più a destra, su Deaths / 1M pop (n° di morti per milione di abitanti). Per gli Stati Uniti leggiamo 433 (20 luglio), per l’Italia 580. Allora siamo noi ad avere più morti, considerandoli in rapporto alla popolazione. Diamo un’occhiata e vedremo che superano gli Stati Uniti anche la Gran Bretagna (667), la Spagna (608), la Svezia (556), la Francia (462 ). il Belgio addirittura ha 845 morti per milione di abitanti. Ma non è però il primo al mondo! Incredibilmente è San Marino! Ultimo come numero assoluto di casi mortali (20 luglio), è in testa per morti per numero di abitanti. Cliccando su Deaths / 1M pop, è il primo in alto.

Carla Cardano