Lugo e Massa Lombarda nominate “città che leggono”

Riconoscimenti nazionali conferiti dal centro per il libro e la lettura

214

I due comuni della Bassa Romagna hanno ricevuto il riconoscimento nazionale di “città che legge”, progetto che promuove e valorizza le amministrazioni comunali impegnate a svolgere con continuità sul proprio territorio politiche pubbliche di promozione della lettura.
Per Massa Lombarda si tratta di una riconferma, dato che il riconoscimento gli viene assegnato dal 2017. «Ottenere nuovamente questa nomina – commenta l’assessore alla cultura Elisa Fiori – ci riempie di orgoglio e dimostra il nostro lavoro nella promozione della lettura intesa come strumento di crescita e arricchimento, non solo culturale ma anche etico e sociale».
Novità invece per il comune di Lugo che conquista questo riconoscimento grazie a «un impegno che negli ultimi anni ha portato la nostra città a investire nella valorizzazione della biblioteca e negli appuntamenti letterari» dichiara l’assessore lughese alla cultura Anna Giulia Gallegati.
Il riconoscimento di “città che legge” viene conferito dal centro per il libro e la lettura, d’intesa con Anci, l’associazione nazionale dei comuni italiani.