Cinema, teatro e musica: Castel San Pietro riapre l’arena per l’estate

L'assessore Dondi: «Stiamo lavorando per un calendario di eventi che vada dal 5 luglio a metà settembre»

316
Foto dell'Arena durante una proiezione serale

«Vogliamo dare alla comunità castellana un programma culturale all’altezza, tendendo anche conto dei costi». Il sindaco di Castel San Pietro, Fausto Tinti, e l’amministrazione comunale si sono messi «al lavoro per “mettere in piedi” una stagione estiva che si svolgerà all’Arena nel periodo che va dal 5 luglio a metà settembre, nel rispetto dei vincoli e delle misure di sicurezza dettate dall’emergenza Covid-19».

Un’idea per far ripartire (in sicurezza) la vita culturale del comune castellano. Il Comune ha però comunicato che «per consentire il distanziamento sociale» la capienza sarà ridotta a 150 posti (un terzo dei totali).
C’è poi la non secondaria questione dei lavori di ristrutturazione dell’Arena di Castel San Pietro. «Visto che non sono ancora partiti – fanno sapere dal palazzo comunale -, è stato possibile valutare l’opportunità di rimetterla in funzione temporaneamente, individuando le risorse necessarie per rendere di nuovo temporaneamente fruibile, in sicurezza e nel rispetto delle norme anti-Covid, la parte all’aperto».

Il cartellone? «Cinema, teatro, musica e non solo»

«Stiamo lavorando per un calendario di eventi che vada dal 5 luglio a metà settembre – afferma l’assessore alla cultura, Fabrizio Dondi -. All’arena porteremo parte delle iniziative a valenza sovracomunale che l’emergenza Covid ci ha imposto di rimodulare, come quelle di Emilia Romagna Festival, Crossroads e Festival Strade, offrendo al contempo la possibilità alle associazioni castellane di proporne di proprie. Lavoriamo per un cartellone che possa contenere cinema, teatro, musica e altre forme d’arte, da poter pubblicare e promuovere il prima possibile, e che arrivi fino alla metà di settembre, così da poter includere anche manifestazioni tradizionalmente inserite all’interno del Settembre castellano».