Imola, per il 2 giugno anche Ausl e volontari partecipano alla cerimonia

Verrà deposta una corona sotto la lapide dell'Albo d'oro. Il Comune: «Cerimonia sobria, senza cittadinanza»

268
La facciata del Comune illuminata con il tricolore. Isolapress

Sarà una cerimonia sobria e senza la cittadinanza. Imola si appresta a celebrare la Festa della Repubblica (2 giugno) con un’iniziativa simbolica.

Alle ore 10 di martedì nell’androne del palazzo comunale verrà deposta una corona sotto la lapide dell’Albo d’oro, alla presenza del commissario straordinario al Comune Nicola Izzo.
Durante la cerimonia sarà esposto il gonfalone della Città, con la medaglia d’oro al valor militare per attività partigiana.
Interverranno i rappresentanti delle forze dell’ordine, della polizia locale, delle associazioni d’arma e partigiane, dell’Ausl di Imola e degli enti ed associazioni di volontariato che hanno operato a supporto del Centro operativo comunale, per l’assistenza alla popolazione, in occasione dell’emergenza Coronavirus.

Il tutto, ovviamente, nel rispetto delle disposizioni per limitare da diffusione del Coronavirus.