Rifiuti abbandonati, sette sanzioni grazie alla fototrappola

In viale Dante a Massa Lombarda. Multe fino a 270 euro per chi commette la violazione fuori dal proprio Comune

658
Foto di repertorio

Non si arrestano le sanzioni per abbandono di rifiuti sulle strade della Bassa Romagna. Dopo Bagnara (leggi qui l’articolo), anche a Massa Lombarda la polizia locale ha elevato alcune sanzioni grazie alle fototrappole. Sette per la precisione, dopo che agenti e personale Hera hanno analizzato le immagini della videocamera posta per alcuni giorni a ridosso dei cassonetti di viale Dante.
«Tra i sette sanzionati, due cittadini, tra cui un lughese, si erano recati all’isola ecologica di base in auto. Gli altri cinque erano a piedi» riporta il Comune di Massa.

Il sindaco Daniele Bassi assicura che «questo comportamento continuerà a essere controllato e sanzionato attraverso anche l’uso di fototrappole mobili». Aggiungendo poi che «nei prossimi giorni verranno anche incrementati i controlli contro chi non raccoglie le deiezioni canine».

La sanzione per abbandono di rifiuti è pari a 104 euro, a cui si aggiungono 166 euro per chi commette la violazione fuori dal proprio Comune di residenza.