Ausl Imola, un nuovo guarito e «nessun paziente Covid in terapia intensiva»

Si riorganizza l'ospedale: l'area critica torna alla normalità, ma con 2 posti letto in più per eventuali pazienti Covid

480
I lavori di riorganizzazione in ospedale

Non c’è solo una nuova guarigione (a Imola) tra le buone notizie comunicate oggi dall’Ausl.
«Oggi nessun paziente Covid in terapia intensiva» fa sapere l’azienda sanitaria di Imola che comunica inoltre un importante ritorno alla “normalità”.
«Dal 1 giugno l’area critica dell’ospedale ritorna all’organizzazione pre-Covid, ma con 2 posti in più da dedicare ad una eventuale recrudescenza della pandemia».
Nei mesi scorsi infatti l’area intensiva dedicata ai pazienti positivi al virus era stata potenziata progressivamente fino a 16 posti letto, lasciandone solo 4 per l’assistenza ai pazienti non contagiati dal Covid. Era stata inoltre trasferita l’unità di terapia intensiva cardiologica dall’area critica al reparto di cardiologia.

Oggi questi 4 posti letto tornano in area critica, mentre terapia intensiva e semintensiva tornano rispettivamente a 6 e 8 posti letto, ma 2 in più restano a disposizione «nell’eventualità che pazienti con sospetto Covid necessitino cure intensive in isolamento o per pazienti con diagnosi accertata in attesa di essere trasferiti a Bologna» comunica l’Ausl Imola.



Leggi anche: Indagine nazionale sul Covid, oggi le prime telefonate anche nel circondario imolese