Lugo, assembramenti sotto il Pavaglione. Ranalli: «Serve responsabilità»

«Abbiamo ricevuto diverse segnalazioni sul mancato rispetto delle norme di distanziamento sociale»

142

«In questa fase serve più che mai dimenticare l’egoismo». Questa è l’esortazione che il sindaco di Lugo Davide Ranalli rivolge ai cittadini dopo gli assembramenti che si sono venuti a creare sotto le logge del Pavaglione nella serata di ieri.
I negozi infatti sono rimasti aperti anche in orario serale, un’iniziativa «pensata per dare nuovo slancio alle attività commerciali e artigianali del centro» spiega il Comune. Che poi prosegue: «Purtroppo, molti hanno mal interpretato questa occasione, senza rispettare le regole per evitare assembramenti».

Il sindaco Ranalli: «Serve responsabilità»

«Nonostante i ripetuti passaggi in zona della nostra polizia locale e delle forze dell’ordine abbiamo ricevuto diverse segnalazioni sul mancato rispetto delle norme di distanziamento sociale – spiega il sindaco di Lugo -. La fase 2 è caratterizzata dalla convivenza con il virus, ma per evitare di ritornare rapidamente alla fase 1, e quindi al lockdown, dobbiamo tutti rispettare i comportamenti che più volte abbiamo spiegato».
«Il nostro bellissimo cento storico – continua Ranalli – deve tornare a essere vissuto perché è il cuore pulsante della città. Serve però farlo con responsabilità, quella che gran parte dei lughesi in questi mesi hanno sempre dimostrato».