«Oggi il nostro caro padre Nicola viene sepolto, lontano dalla sua gente dell’Araguaia».
Anche Adriano Ciocca Vasino, vescovo della prelatura di Saõ Felix, ha voluto ricordare don Nicola Silvestri, scomparso lunedì 19 maggio all’età di 79 anni.
«Invio questo messaggio per essere vicino a voi, in questo momento così triste e inaspettato – afferma mons. Ciocca in un messaggio vocale -. Don Nicola è arrivato in prelatura 20 anni fa, anche se l’ho conosciuto solo nel 2012 quando sono stato nominato vescovo di Saõ Felix. Ho trovato in lui una persona disponibile e attentissima ai poveri, specialmente a quelli a cui nessuno guarda».
Il vescovo della prelatura in cui don Nicola prestava servizio ricorda poi la sua azione pastorale: «Era sempre pronto a fare qualsiasi cosa di cui la Chiesa avesse bisogno: è stato formatore, parroco, vicario generale. E non si è mai tirato indietro davanti alle sfide che la missione presenta. La sua malattia ci ha colto alla sprovvista, ma tutti pensavamo potesse recuperare e tornare come lui desiderava».
«Ultimamente – svela mons. Ciocca – diceva spesso “Io spero di poter tornare e salutare le mie comunità”. Sapeva che non sarebbe potuto restare, ma voleva tornare.
Ha amato. E ha amato profondamente questa gente. Ha dedicato loro tutta la vita, fino all’ultimo».
«Ringrazio la Diocesi di Imola per averci dato una persona così luminosa e attenta. Un prete, un cristiano, una persona che ha saputo dare in una realtà difficile una testimonianza che rimarrà per sempre tra la nostra gente. Grazie padre Nicola e un grande abbraccio alla Diocesi di Imola».


Giovedì 21 in Collegiata a Lugo l’ultimo saluto a don Nicola Silvestri
Il funerale di don Nicola sarà trasmesso in streaming sul canale YouTube della Parrocchia della Collegiata