Covid, slitta al 2021 anche il concerto di Cesare Cremonini a Imola

Il cantante: «Tutto tornerà meglio di prima». Ancora da definire le nuove date del tour

879

Pochi giri d’orologio dopo l’annuncio di Vasco Rossi, anche Cesare Cremonini ha comunicato di aver rimandato al 2021 il concertone previsto per quest’anno all’Enzo e Dino Ferrari di Imola.
Live Nation, la società organizzatrice dei concerti «comunica che il tour negli stadi di Cesare Cremonini previsto per quest’estate sarà posticipato al prossimo anno», come si legge sul profilo Instagram del cantante bolognese, suo principale mezzo di comunicazione.
I biglietti precedentemente acquistati rimarranno validi per le tutte le nuove date 2021, anche se al momento non è ancora stato definito il nuovo calendario del tour.

«Sono stati giorni di attesa per tutti e come era prevedibile l’intero mondo dello spettacolo si appresta a affrontare una sfida importantissima – comunica Cremonini -. Nel rispetto delle decisioni che vogliono tutelare la salute di tutti, il ritorno alla normalità sarà la nostra stella polare».
«Tutto tornerà meglio di prima. Non sono parole. Non lo vedrete. Lo vivrete» conclude il cantante.

L’estate imolese “perde” quindi tutti e tre i grandi concerti previsti tra le curve dell’autodromo: anche Vasco Rossi e i Pearl Jam hanno annunciato il rinvio al 2021 degli eventi live.


Leggi anche: Ufficiale, Vasco rimanda il concertone in autodromo a giugno 2021