Imola si prepara ad accogliere la Madonna del Piratello in città. La sacra immagine sarà portata dal santuario del Piratello in cattedrale domenica 17 (leggi qui il programma delle rogazioni).
Alla cattedrale potranno accedere unicamente il Capitolo di San Cassiano, il clero e le autorità invitate, rispettando le norme sul distanziamento, per un breve indirizzo di saluto alla Vergine.
In questa serata i fedeli non saranno ammessi all’interno della basilica cattedrale.

Ecco quindi che Il Nuovo Diario Messaggero ha deciso di mettere a disposizione dei fedeli i propri canali social: messe, rosari e celebrazioni saranno trasmesse in diretta sulla nostra pagina Facebook e sul nostro canale Youtube.
Un modo per consentire a tutti i fedeli di partecipare alle funzioni, nonostante i limiti imposti dalle disposizioni per contrastare la diffusione del Covid-19.

Di seguito il programma delle celebrazioni trasmesse in streaming:

Domenica 17
Ore 20,45-21,30 Arrivo dell’immagine
Lunedì 18
Ore 10,00-11,00 S. Messa
Ore 18,00-19,00 S. Messa
Ore 20,30-21,30 Rosario e meditazione
Martedì 19
Ore 10,00-11,00 S. Messa
Ore 18,00-19,00 S. Messa
Ore 20,30-21,30 Rosario e meditazione
Mercoledì 20
Ore 10,00-11,00 S. Messa
Ore 18,00-19,00 S. Messa
Ore 20,30-21,30 Rosario e meditazione
Giovedì 21
Ore 10,00-11,00 S. Messa
Ore 18,00-19,00 S. Messa
Ore 20,30-21,30 Serata dei giovani
Venerdì 22
Ore 10,00-11,00 S. Messa
Ore 18,00-19,00 S. Messa
Ore 20,30-21,30 Liturgia penitenziale
Sabato 23
Ore 10,00-11,00 S. Messa
Ore 18,00-19,00 S. Messa
Ore 20,30-21,30 Celebrazione ecumenica

La tradizionale benedizione alla città sarà impartita nel corso della messa delle ore 10 presieduta da S.E. monsignor Mosciatti. La celebrazione sarà trasmessa in diretta da Teleromagna sul canale 14 del digitale terrestre con inizio alle ore 9.55.



Leggi anche: Imola, il virus non ferma la devozione. Ecco il programma delle rogazioni



Le regole per accedere in cattedrale

Ricordiamo le misure di contenimento e gestione dell’emergenza Covid-19 a cui attendersi per partecipare alle funzioni, come stabilito dal Protocollo Ministero dell’Interno – CEI datato 7 maggio 2020

1. Il numero massimo di persone ammesse nella Cattedrale è di 200 persone.
2. Sono vietati gli assembramenti sul sagrato, in chiesa e in sacrestia.
3. Si accede alla Cattedrale solo indossando la mascherina.
4. Utilizzare i liquidi igienizzanti per le mani messi a disposizione dei fedeli all’ingresso.
5. Attenersi alle indicazione date dal personale di servizio.
6. L’accesso e l’uscita sono contingentati; utilizzare unicamente le porte indicate; entrare o uscire mantenendo una distanza minima di 1,5 metri da chi vi precede.
7. Le porte saranno mantenute aperte per evitarne il contatto.
8. È vietato l’accesso a chi presenta sintomi influenzali o respiratori, la temperatura corporea non deve superare i 37,5 gradi.
9. È altresì vietato l’accesso a chi nei giorni precedenti sa di essere stato a contatto con persone positive al Covid19.
10. Le acquasantiere sono vuote per motivi igienico-sanitari.
11. Per le persone diversamente abili è stata creata un’area apposita che sarà indicata dal personale di servizio.
12. Non alterare la disposizione dei posti a sedere disponibili che sono stati posizionati tenendo conto delle distanze di sicurezza (1 metro laterale e frontale).
13. Per motivi igienico-sanitari non sono disponibili i libretti per i canti e i fogli della Liturgia.
14. I Confessori sono disponibili; accostandosi alla Confessione tenere la maschera indossata e mantenere la distanza di sicurezza dal sacerdote di almeno 1 metro.
15. Durante le sante Messe, la Comunione sarà distribuita dai Ministri alle persone che ne faranno richiesta mantenendo il loro posto; l’ostia sarà offerta senza venire a contatto con le mani dei fedeli.
16. In caso di necessità o dubbi rivolgersi al personale di servizio