Isolapress
Mascherine obbligatorie nei locali aperti al pubblico e nei luoghi all’aperto, laddove non sia possibile mantenere il distanziamento di un metro.
Possibilità di raggiungere le seconde case per le attività di manutenzione. Ma anche di praticare attività motoria e sportiva all’aperto come ciclismo, corsa, equitazione, pesca sportiva e caccia di selezione. Però solo in ambito provinciale, in forma individuale e nel rispetto della distanza di sicurezza di due metri per l’attività sportiva e di almeno un metro negli altri casi.
Riaprono parchi e giardini (ma non le spiagge), biblioteche (per la sola attività di prestito) e cimiteri (ma i sindaci dettano orari e modalità).
Restano sospese le visite agli ospiti delle strutture sociosanitarie residenziali per persone non autosufficienti.
È quanto prevede la nuova ordinanza firmata oggi dal presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, che entrerà in vigore lunedì 4 maggio.
Novità anche per quanto riguarda il trasporto pubblico: i servizi, su ferro e gomma, dovranno tenere conto della accresciuta domanda di mobilità, legata alla riapertura di parte delle attività produttive. L’offerta del servizio ferroviario regionale dovrà essere aumentata del 50%.
Sugli autobus sarà sospesa l’attività di bigliettazione a bordo da parte degli autisti, i passeggeri potranno salire e scendere sia dalla porta centrale che da quella posteriore, evitando il contatto tra chi sale e chi scende e saranno adottati accorgimenti per la separazione della postazione di guida.

FAI CLICK QUI PER LEGGERE E SCARICARE IL TESTO DELL’ORDINANZA