In tutto cinque persone sono state sanzionate nella giornata di domenica 5 aprile dalla polizia locale di Imola per aver violato le norme sugli spostamenti per prevenire la diffusione del Coronavirus.
In particolare, nella tarda mattinata, tre persone sono state sorprese dagli agenti mentre si trovavano nel canale dei Molini lungo la Selice, nel quale il giorno prima un tir uscito di strada aveva rovesciato diverse confezioni di alimenti e prodotti (leggi qui), per recuperare le merci fuoriuscite dal rimorchio.
«Le tre persone – conferma la locale – erano giunte, in auto, da Massa Lombarda senza alcuna comprovata esigenze e necessità e sono quindi state multate ciascuna con la sanzione di 533 euro».
I tre non sono stati gli unici ad essere sanzionati dalla polizia locale nella giornata di ieri. Ad essi si aggiungono anche una persona fermata a bordo di un furgoncino, nella frazione di Spazzate Sassatelli, proveniente da Bagnacavallo senza motivo ed una controllata in Pedagna, molto lontana dalla propria abitazione, quasi arrivata a piedi a casa di un amico, per una cena al barbecue.
Sempre ieri la Polizia Locale ha inoltre controllato complessivamente 59 persone e 34 attività o esercizi commerciali (senza rilevare violazioni alle norme in vigore tra queste ultime).