Isolapress
Due “drive through” per eseguire i tamponi sui pazienti clinicamente guariti. L’Ausl di Imola da domani lancerà davanti all’ospedale Santa Maria della Scaletta la modalità di controllo lanciata dalla Regione che permette di effettuare molti tamponi in poco tempo.
Gli operatori dell’igiene pubblica «accoglieranno i pazienti oramai asintomatici e dopo l’identificazione faranno loro un tampone senza farli scendere dalla loro automobile» spiega l’Ausl di Imola.
In questa “Fase 2” dell’epidemia è «importante che tutte le persone senza più sintomi possano effettuare i due tamponi in successione – prosegue l’azienda Usl -. Se il primo tampone risulta negativo, si effettua rapidamente il secondo. In caso contrario si effettua un ulteriore tampone a distanza di sette giorni».
L’allestimento della postazione di Imola ha visto la collaborazione anche della Protezione civile Protezione Civile che ha messo a disposizione un gazebo contro le intemperie.
Quello allestito nella pomeriggio di oggi (lunedì 6 aprile) davanti all’ospedale tuttavia non sarà l’unico “drive through”. Da mercoledì prossimo infatti ne verrà attivato uno anche a Medicina, davanti alla locale Casa della salute.

Il dr. Peroni: «Guariti in crescita, così riscontro di laboratorio più veloce»

«Due successivi tamponi negativi certificano definitivamente la guarigione – spiega il dottor Gabriele Peroni, direttore del dipartimento di sanità pubblica –. Il numero dei clinicamente guariti è in costante crescita, crediamo che grazie al drive through ci sarà possibile garantire più velocemente il riscontro di laboratorio della maggior parte delle guarigioni rispetto al porta a porta, che resta invece la modalità prevalente per verificare eventuali nuovi contagi».