Coronavirus a Montecatone: «Dal 22 marzo positivi 8 pazienti e 11 operatori»

La maggior parte dei casi nel reparto sub-acuti del secondo piano, «isolato già a inizio emergenza». Proseguono le operazioni di screening

2519
Uno dei reparti del Mri. Foto di repertorio Isolapress

Su trecento tamponi eseguiti, 19 sono risultati positivi. Lo rende noto il Montecatone Rehabilitation Insitute, alla luce dei risultati delle attività diagnostiche, con tamponi provenienti dall’unità di crisi regionale, effettuate su ospiti e personale.
Il primo caso nell’istituto si era registrato il 20 marzo (leggi qui) nel reparto sub-acuti del secondo piano. Dal 22 marzo ad oggi sono risultati positivi 11 operatori e 9 pazienti.Proprio nel reparto, «isolato già a inizio emergenza» sottolineano dal Mri, è concentrata la maggior parte delle positività.

L’unità di crisi dell’istituto ha messo da subito in campo misure per contenere il contagio: chiusura del punto di ristorazione del piano terra, della mensa e soprattutto divieto di accesso a parenti e visitatori sia all’interno sia all’esterno dell’ospedale (quest’ultimo prorogato fino al 13 aprile). Proseguono inoltre le attività di screening su pazienti e operatori sanitari.



Leggi anche: Montecatone, attivata una linea per #nonlasciaresolonessuno