Dal club “Imolese ci siamo sempre” 50 mascherine per il Banco Alimentare

I tifosi rossoblù le hanno donate ai volontari, in prima linea anche durante questa emergenza perché «la fame non va in quarantena»

1555
In foto a destra il direttore regionale del Banco Benini e Luca Salvadori

Campionati fermi, ma la solidarietà non conosce stop. Il club di tifosi rossoblù “Imolese ci siamo sempre”, su iniziativa del presidente Roberto Amorati, ha consegnato nella mattinata di oggi, sabato 28 marzo, 50 mascherine al Banco Alimentare.
A ricevere la donazione il presidente regionale, Gianluca Benini, membro del club di tifosi dell’Imolese Calcio e noto cuore rossoblù.

Proprio il presidente del Banco, in prima linea per aiutare i bisognosi anche durante l’emergenza Coronavirus, ha raccontato al nostro settimanale l’attività febbrile dei volontari che operano nel magazzino di Zello.
Dalla necessità di ricercare volontari tra i giovani, all’aumento delle donazioni da parte delle realtà del territorio. Sono tanti i temi toccati nell’articolo da Benini. Perché, come recita lo slogan scelto dal Banco, «La fame non va in quarantena».


All’attività del Banco Alimentare, in prima linea per aiutare la popolazione in questo momento di emergenza, è dedicata un articolo sul numero de Il Nuovo Diario Messaggero in edicola.
Il nostro settimanale è disponibile anche in versione online.
Per sapere come attivare l’abbonamento e leggerlo #restandoacasa, fai click qui


Il Banco Alimentare ha lanciato sulla propria pagina Facebook una colletta per sostenere le attività dei volontari. Collegati qui per scoprire come contribuire.