Il presidente della Bcc Ro Cimatti

Una donazione da 65mila euro per gli ospedali ospedali di Imola, Lugo e Faenza e alle neonate Usca, unità territoriali formate da medici di famiglia, che si occupano della gestione delle persone affette da Covid-19 che non necessitano di degenza ospedaliera.
Il consiglio di amministrazione della Bcc della Romagna Occidentale ha deliberato di destinare la cifra ad alcune delle realtà in prima linea per combattere l’emergenza Coronavirus.

«Per una banca locale come la nostra è un dovere sostenere chi è in prima linea in questa emergenza – ha commentato il presidente Luigi Cimatti -. Cercando, nel contempo, di mantenere gli aiuti che destiniamo alle realtà sociali e di volontariato che operano sul territorio».
Sul proprio sito, la banca ha inoltre diramato un appello a soci e clienti invitandoli ad unirsi a questa donazione, donando direttamente un ulteriore contributo sui conti delle tre aziende sanitarie o facenti capo alle Usca.