Associazioni, Comune, Protezione civile. Come Castel San Pietro fronteggia l’emergenza Coronavirus

Spesa a domicilio, supporto psicologico, controllo del territorio: le attività del centro operativo comunale

309
La protezione civile castellana con il sindaco Tinti. Foto di repertorio

Controllo del territorio, consegna della spesa a domicilio, sostegno psicologico, soluzioni logistiche per le persone in quarantena. Da quando è al lavoro, il centro operativo comunale di Castel San Pietro ha già messo in campo diverse iniziative a favore dei cittadini.
«Il primo servizio a partire – fanno sapere dal Comune di Castello – è stato quello di consegna spesa e farmaci a domicilio rivolto a tutti coloro che, per particolari motivazioni e fragilità, non possono spostarsi dal domicilio per gli acquisti di prima necessità». Un servizio possibile grazie alla disponibilità di oltre 80 volontari di 12 associazioni locali e già utilizzato da 35 famiglie.
Da pochi giorni è attivo anche «il servizio di supporto psicologico grazie alla collaborazione gratuita di una decina di professionisti appartenenti a due associazioni che operano sul nostro territorio». Inoltre è in fase di organizzazione un servizio di compagnia e sostegno telefonico grazie alla disponibilità di alcuni volontari.
Approntato anche un elenco degli esercizi commerciali alimentari e di altre tipologie merceologiche che fanno consegne a domicilio, pubblicato sul sito del Comune. La stessa funzione logistica sta prendendo contatto con le strutture alberghiere per verificarne l’eventuale disponibilità a ospitare persone in quarantena.

«Il centro sta consentendo all’Amministrazione comunale di garantire al meglio il coordinamento delle attività di protezione civile e lo scambio di informazioni fra le diverse istituzioni chiamate ad intervenire per il contrasto e la riduzione del contagio da Covid-19 – ha dichiarato il sindaco Fausto Tinti –. Dipendenti comunali e volontari stanno lavorando con abnegazione e con grande spirito di servizio».

Come funziona il Centro operativo comunale

L’Amministrazione comunale coordina le attività di protezione civile attraverso le funzioni del Coc: “Coordinamento”, retta dal sindaco e dal vicesindaco; “Sanità” che ha come referente il sindaco e un rappresentante del Consiglio Comunale; “Volontariato”, che vede il coinvolgimento dei presidenti dell’Associazione Nazionale Carabinieri e dell’Associazione Nazionale Alpini, sezioni di Castel San Pietro Terme; “Assistenza alla popolazione – assistenza a categorie fragili”, che vede il coinvolgimento di responsabili dell’ufficio comunale “Solidarietà” e dell’ASP del Circondario Imolese; “Assistenza alla popolazione – logistica” che vede coinvolti i tecnici comunali dell’area Servizi al territorio; “Servizi essenziali e mobilità” che ha come referente la Polizia Locale; “Comunicazione” con Portavoce e Ufficio Stampa comunale. Completano il Coc. Le persone incaricate nelle diverse funzioni si rapportano e si coordinano anche con l’Assessorato Politiche per il welfare dei cittadini e ai rapporti con il volontariato.