Imola ricorda il comandante Giuseppe Pulicari a 41 anni dalla scomparsa

Lunedì 17 la commemorazione. Sarà svelata un'opera dell'artista castellano Buonfiglioli dedicata al capitano della compagnia imolese ucciso il 17 febbraio 1979 a Castel San Pietro

510

A 41 anni esatti da quel tragico 17 febbraio 1979, la compagnia carabinieri di Imola ricorda il capitano Giuseppe Pulicari.
Lunedì 17 l’Arma ricorda il comandante della compagnia imolese, medaglia d’oro al valor militare alla memoria, con una cerimonia che si terrà a partire dalle 17.
In via Cosimo Morelli, dove si trova la caserma, verrà deposta una corona di fiori sotto la lapide che lo ricorda alla presenza delle autorità cittadini e dei rappresentati delle forze armate e verrà quindi svelata e benedetta un’opera in memoria del comandante realizzata dall’artista castellano Giovanni “Gianni” Buonfiglioli.
La commemorazione proseguirà poi nella chiesa di Santa Maria in Regola con la celebrazione presieduta dal cappellano della legione Emilia Romagna don Giuseppe Grigolon e dal parroco don Pierpaolo Pasini.

La vicenda

La lapide che ricorda Pulicari

Era la notte del 17 febbraio 1979. I carabinieri della compagnia di Imola erano impegnati a Castel San Pietro Terme, sulle tracce di una banda di estorsori. Nel corso di un’operazione sull’autostrada si arrivò allo scontro armato e nella sparatoria il comandante della compagnia imolese rimase ferito a morte. Pulicari aveva 47 anni e venne decorato con la medaglia d’oro al valor militare alla memoria con decreto presidenziale del 28 settembre 1979. «Magnifico esempio di elevate virtù militari e di profonda dedizione al dovere, spinta con serena consapevolezza fino al supremo sacrificio» si legge nella motivazione.
Al comandante Pulicari è intitolato uno dei plessi scolastici della città di Imola.