Il castello di legno distrutto. I giochi dei bimbi in fiamme. Questo il triste spettacolo che i Carabinieri del nucleo mobile di Imola e i Vigili del fuoco si sono trovati di fronte nella notte tra domenica 9 e lunedì 10 febbraio. Su segnalazione della polizia locale (che ha provveduto ad avvisare anche Area Blu), i carabinieri sono intervenuti perché al parco Tozzoni, nell’area giochi sulla collina di via Comezzano, stava divampando un incendio. Incendio che ha completamente distrutto i giochi.
«Le indagini sono ancora in corso – riporta il comandante della compagnia di Imola, Andrea Oxilia -. Ma dalle prime ricostruzioni pare si tratti di un evento doloso e di un atto vandalico. I vigili del fuoco hanno comunque provveduto a spegnere le fiamme e a domare l’incendio».
Vigili del fuoco intervenuti alle 6 di lunedì mattina su segnalazione di un passante che ha chiamato il distaccamento di via Manfredi dopo aver visto le fiamme e la densa coltre di fumo. I pompieri imolesi si sono recati sul posto con due squadre e due mezzi per spegnere il rogo e mettere in sicurezza l’area (vedi foto).

Su Facebook, intanto, un genitore ha commentato l’accaduto. «Oggi il mio babbo mi ha portato al parco per andare a giocare sul castello di legno – ha scritto il papà, immaginando le parole del figlio piccolo -. Ma perché lo hai bruciato!? Per fare un dispetto ai bambini? Eppure anche tu da piccolo ci avrai giocato e ti sarai divertito! Forse non eri da solo a distruggere e bruciare il castello, sicuramente c’erano altri ragazzini con te».
Per poi proseguire: «Se io bruciassi il tuo motorino, tu cosa diresti!? Mio babbo mi ha detto che anche i tuoi genitori pagano le tasse per comprare i giochi per tutti i bambini della città! Tra qualche anno, forse diventerai padre e porterai i tuoi figli a giocare e se quel gioco non ci sarà più, sarà colpa tua se tuo figlio non potrà giocarci».


Fai click qui per il video dello spegnimento del rogo