Sanità, welfare, lavoro, sviluppo. Quale Emilia Romagna vogliamo?

741
Il fac-simile della scheda elettorale della circoscrizione di Bologna

Si avvicina l’appuntamento con le urne e mai prima d’ora l’esito del voto è sembrato così incerto. Un voto amministrativo, certo, ma che ha su di sé il peso della politica nazionale.
Saranno sette i candidati a contendersi il ruolo di presidente dell’Emilia Romagna, uno in più rispetto alle regionali del 2014.
Sanità, welfare, scuola, infrastrutture, lavoro, imprese e formazione. Sono solo alcuni dei temi fondamentali su cui il voto regionale andrà a incidere.

Ad Imola sono 55.053 gli aventi diritto al voto, di cui 26.542 maschi e 28.511 femmine. I 18enni che voteranno per la prima volta (rispetto alle europee del 26 maggio 2019) sono 186 maschi e 197 femmine. Le sezioni sono 62 (all’interno di queste ci sono anche i tre seggi speciali posti nella Casa di riposo di via Venturini, all’Ospedale di Montecatone e all’Ospedale nuovo).
Immediatamente dopo la chiusura delle operazioni di voto comincerà lo spoglio per il candidato alla presidenza delle Regione, e a seguire lo spoglio per le liste del consiglio regionale. Nel sito internet del Comune di Imola www.comune.imola.bo.it sono riportate tutte le informazioni utili al voto e il riepilogo storico delle precedenti elezioni.
Domenica 26 gennaio vi saranno pubblicati i dati parziali sull’affluenza alle urne (rilevazioni alle 12, alle 19 e alle 23) ad Imola, oltre ad i link utili per seguire gli scrutini in tempo reale. Dal mattino di lunedì 27 gennaio, i dati definitivi del voto ad Imola saranno pubblicati sul sito del Comune e sul tabellone cartaceo posizionato sotto il palazzo comunale, lungo il portico dell’ex Bar Bacchilega, dove sarà esposto anche un tabellone con i risultati della precedente elezione regionale, per consentire il raffronto dei dati.

Anche Il Nuovo Diario seguirà l’esito delle elezioni regionali pubblicando aggiornamenti continui sul sito www.ilnuovodiario.com.

Informazioni utili sul voto.

Domenica 26 gennaio, dalle 7 alle 23, si vota per eleggere il presidente della giunta regionale e i cinquanta membri dell’assemblea legislativa regionale. Per votare è necessario recarsi al proprio seggio elettorale muniti di documento di riconoscimento non scaduto e di tessera elettorale. Si vota su un’unica scheda di colore verde. Nella scheda sono riportati i nomi dei candidati al ruolo di presidente con i simboli delle liste a sostegno collocati di fianco. Si può votare per il solo candidato presidente tracciando un segno sul nome, oppure soltanto una lista con un segno sul simbolo (in quest’ultimo caso, il voto si estende automaticamente al candidato presidente collegato) oppure candidato presidente e una sola delle liste collegate.
Può essere esercitato il voto disgiunto, tracciando un segno sul nome del candidato presidente e sul simbolo di una delle liste ad esso non collegate.
Per il consiglio regionale possono esprimersi fino a due preferenze, scrivendo il cognome dei candidati, purché di sesso opposto (pena l’annullamento della seconda preferenza).


Alle elezioni regionali è dedicato l’approfondimento del numero de Il Nuovo Diario Messaggero in edicola. Tutti i nomi e le liste dei candidati delle circoscrizioni di Bologna e Ravenna e le informazioni utili sulle modalità di voto.