Il wrestling torna protagonista a Imola con “La notte dei campioni”

281
Isolapress

Il grande wrestling torna in città. Dopo il successo della passata edizione, il Bologna Wrestling Team Asd ripropone, col patrocinio del Comune di Imola, La notte dei campioni in programma domani (sabato 18 gennaio) a partire dalle 20.30, nella tensostruttura al coperto del centro sociale La Tozzona.
Tra gli atleti già annunciati sul ring, alcune delle top star del wrestling nazionale e continentale, oltre a due ospiti di fama mondiale come il giapponese Ultimo Dragon allenatore, tra gli altri, della leggenda messicana Rey Mysterio, e Crater, il mostruoso atleta mascherato di Manchester che, con i suoi 230 chili di peso, è il lottatore più pesante al mondo.

All’appuntamento non mancherà il lottatore di Dozza, Red Scorpion, di casa ad Imola, pluricampione italiano ed europeo, nonché allenatore responsabile dell’accademia del Bologna Wrestling Team. Red Scorpion, così come lo scorso anno, si presenterà in qualità di campione europeo della categoria pesi medio massimi e metterà in palio la sua cintura.
Tra gli altri atleti sul ring della Tozzona il capitano del Team Commando, Nathan Lelli, il campione italiano in carica VP Dozer e, dall’Austria, l’otto volte campione mondiale Chris Raaber, detto “The Bambakiller”. A loro si aggiungono l’ex campione italiano Bwt Nico Narciso e i Fat Machine Guns, il team tutto azzurro composto dai possenti Trucker e Jason Cain.
«Il nostro non è solo uno show – ha ricordato Massimiliano Malpensa, presidente del Bologna Wrestling Team e coordinatore del progetto Wrestling Megastars -. La nostra è un’associazione attiva nel mondo del volontariato e impegnata nel sociale e nella lotta al bullismo. Portiamo avanti una campagna di sensibilizzazione alla non violenza. La notte dei campioni sarà sì un circo di uomini, una sfida tra atleti, ma nel rispetto dell’avversario. Spettacolo sì, finzione no».