Champions Series di nuoto. A Shenzen Martina Carraro si aggiudica i 50 rana

121
Martina Carraro in azione

Martina Carraro inaugura il 2020 del nuoto azzurro. E lo fa nel modo che conosce meglio: mettendosi una medaglia al collo. O, meglio, due.
La ranista di stanza al Ruggi agli ordini di coach Casella (anch’egli parte della spedizione cinese) si ritaglia da subito un ruolo da protagonista alle finali delle Champions Swim Series di Shenzen aggiudicandosi i 50 e toccando terza nei 200 rana.
La nuotatrice imolese d’adozione ha bruciato la statunitense Harris e la giamaicana Atkinson nello sprint facendo segnare un crono di 30.38 e aggiudicandosi il gradino più alto del podio nella competizione in cui vengono invitati i quattro atleti più forti a livello mondiale per ogni specialità.

Martina ha poi replicato nei 200 metri, questa volta però dovendo arrendersi alle due cinesi padrone di casa Yu e Ye.
La ranista azzurra, una delle due italiane invitate alla competizione, sarà impegnata domani nei 100 metri dove dovrà vedersela con la cinese vincitrice dei 200.