Bancomat sradicato con un carro attrezzi a Osteria Grande. I carabinieri mettono in fuga i rapinatori

524

Un colpo da film hollywoodiano. Almeno nelle intenzioni dei rapinatori.
La tranquillità della notte tra domenica 12 e lunedì 13 gennaio è stata infranta da un tentato furto allo sportello bancomat della filiale della Banca di Imola di Osteria Grande, frazione di Castel San Pietro.

Secondo quanto ricostruito dal 112, alle 2 di notte una banda «forse composta da due o tre rapinatori» ha divelto il bancomat della filiale posta lungo la via Emilia agganciandolo tramite dei cavi d’acciaio ad un carro attrezzi per poi sradicarlo usando il mezzo.
Non appena i rapinatori hanno danneggiato la struttura l’allarme ha fatto partire una chiamata alla compagnia carabinieri di Imola che si è precipitata sul posto con tre pattuglie da Imola, Castel San Pietro e Sesto Imolese.

Vedendo i lampeggianti avvicinarsi i rapinatori si sono dileguati fuggendo nei campi limitrofi e abbandonando sul posto il mezzo pesante, il bancomat divelto (ma senza sottrarre i soldi contenuti al suo interno) e una Lancia Kappa «preparata sul posto per la fuga».
Nonostante il colpo sia stato sventato dai militari, si registrano ingenti danni alla struttura. I carabinieri hanno avviato le indagini per tentato furto nei confronti di ignoti.

Sul posto anche il nucleo investigazioni scientifiche dei carabinieri di Bologna per rilevare eventuali tracce lasciate dai rapinatori.
Sia il carro attrezzi sia l’auto si sono rivelate poi rubate da un’officina di Castel San Pietro.
La polizia municipale castellana ha inoltre segnalato pesanti ripercussioni sulla viabilità in via Emilia.

Si tratta del secondo assalto ad un bancomat nei comuni del circondario in questo primo scorcio di 2020 dopo l’esplosione che ha distrutto il bancomat della filiale della  La BCC ravennate forlivese e imolese di via I Maggio a Casalfiumanese. In quell’occasione i ladri riuscirono a sottrarre circa 30mila euro dalla cassa continua.