A Imola si parla di diritti, “senza distinzione alcuna”

884
Nella foto di Virgilio Bardossi Maramures, terra dove il tempo si è fermato, protagonista del primo incontro

Formare adulti consapevoli, insegnando loro il valore fondativo e fondamentale dei diritti umani.
È questo l’obiettivo che la rassegna “Senza distinzione alcuna, percorsi di uguaglianza ed equità” punta a perseguire. Il ciclo di incontri fa il suo debutto a Imola su iniziativa del Comune con il patrocinio e il contributo della Regione Emilia-Romagna, il patrocinio di Città metropolitana di Bologna e dell’Ausl di Imola, e animerà le serate imolesi dal 7 al 15 dicembre .

Gli appuntamenti sono numerosi: il via sabato 7 dicembre alle 17 alla Salannunziata in via Fratelli Bandiera 17 per la presentazione della rassegna e l’inaugurazione della mostra fotografica “Maramures, gli ultimi custodi del tempo”: nella terra dei Maramures la vita segue ancora oggi un ritmo antichissimo scandito dalle stagioni e dai riti ispirati al mistero della natura e alla fede. La mostra sarà poi aperta da lunedì 9 a venerdì 13 e si potrà visitare dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 19.
Dal 7 al 15 dicembre ci saranno alla Biblioteca comunale in via Emilia 80 Proposte di lettura e vetrine tematiche.
Sempre sabato 7, dalle 18 alle 20 in piazza Matteotti videoproiezione “Senza distinzione alcuna” sui 30 articoli della Dichiarazione universale dei diritti umani.

Restate connessi sul nostro sito per ricevere notizie circa gli appuntamenti della rassegna!


Sul numero de Il Nuovo Diario Messaggero in edicola una imperdibile intervista a Gabriele Clima, autore del libro Continua a camminare e protagonista di due incontri alla biblioteca comunale martedì 10 dicembre.