Colpaccio Clai a Città di Castello, la seconda vittoria arriva al tie-break

151
Foto di repertorio. Isolapress

La Csi Clai smuove la classifica. Nello scontro diretto in terra perugina, le imolesi si mettono in tasca due punti lasciandone uno alle padrone di casa della Co.Me.T Città di Castello. Un risultato utile per rilanciare la corsa delle ragazze di Turrini che tuttavia rimangono nella zona rossa della classifica ad una sola lunghezza proprio dalla compagine umbra.

Nella giornata (ieri, sabato 30 novembre) in cui una delegazione della società riceveva dalle mani del vescovo una speciale targa che ne celebra storia e risultati (leggi qui), Cavalli e compagne capitolano nel primo set, concedendolo 25-23 alle padrone di casa. La Clai versione diesel tuttavia si prende i due set successivi, entrambi chiusi sul 22-25.

Proprio sul più bello, nel set che avrebbe regalato la seconda vittoria in campionato e tre punti d’oro per la classifica, le padrone di casa rinvengono e si prendono la ripresa rovinando la festa delle imolesi.
Il tie-break è al cardiopalma e combattuto colpo su colpo. Vece e socie tuttavia hanno il piglio giusto e inchiodano le padrone di casa sul 18-20, aggiudicandosi la seconda vittoria in campionato e i conseguenti due punti in classifica.

Da sottolineare la prestazione mostruosa di Sofia Devetag, top scorer di serata, che mette a terra l’impressionante cifra di 26 punti per la Clai.

Fondamentale sarà l’incontro del PalaRuscello che si giocherà il giorno dell’Immacolata: a Imola arriverà infatti Quarrata, fanalino di coda della classifica e fermo ad un punto dopo sette giornate.